Design

Cosa fa di un design un’icona

Alcuni oggetti resistono particolarmente bene alla prova del tempo. Sono in produzione da sempre, eppure ancora ci circondano nella vita quotidiana. Il loro fascino, a distanza di anni dalla loro creazione, rimane invariato. Così come le loro forme. Anche dopo un “aggiornamento funzionale”, non appaiono affatto invecchiati, e anzi, attraggono ancora molta attenzione.

Questi sono gli oggetti dal Design Iconico. Ideati decenni fa, eppure senza tempo.  Apprezzati come se fossero stati lanciati ieri. Ma cosa rende un oggetto di design un’icona?

Innanzitutto, un design icona è all’avanguardia e stabilisce uno standard, un punto di arrivo che è anche un inizio per tutti gli altri prodotti della stessa categoria dal momento della sua diffusione. Un esempio molto chiaro di questo concetto è il Walkman Sony, progettato da Nobutoshi Kihara. Con il Walkman, Sony introdusse il concetto stesso di stereo personale, cambiando le abitudini di ascolto dell’umanità: da attività principalmente sociale e svolta in luoghi specifici, l’ascoltare musica divenne qualcosa di ubiquo, privato, personalizzabile.

La durabilità di un oggetto è un parametro essenziale per stabilire la qualità di un prodotto, non solo dal punto di vista del design. Un design iconico deve essere anche duraturo. L’oggetto deve superare la prova del tempo, restare riconoscibile, anche quando sottoposto a piccole modifiche e aggiornamenti dal punto di vista funzionale. Un design duraturo è ecologico. Se dopo anni, il look di un oggetto è ancora appetibile, questo non andrà sostituito, né si sprecheranno nuove risorse producendone altri dall’uso simile. Prendiamo ad esempio le Converse Chuck Taylor All Star. Non molti sanno che il design di questa scarpa sportiva, ancora diffusissima, è del 1917. Non è affascinante che uno dei brand più amati dagli adolescenti di ogni generazione, abbia compiuto cent’anni?

Un altro punto importante perché un design sia iconico, è che sia innovativo. L’oggetto deve segnare una svolta dal punto di vista funzionale, facendo qualcosa che non è mai stato fatto prima. Un ottimo esempio dell’importanza dell’innovazione nel design è quello dell’iPhone Apple. Oltre a legare alle funzionalità di un telefono cellulare, quelle di un computer per uso domestico – tra cui la possibilità di riprodurre musica, video e mostrare immagini – con l’iPhone Apple introduceva l’interazione con il dispositivo usando le dita direttamente sullo schermo, senza perciò passare da un pennino o da una tastiera, come d’uso negli smartphone in commercio fino ad allora.

Un icona è qualcosa di facile da riconoscere e ricordare, dall’estetica e dalla funzionalità eccellente. Un buon esempio di questo tipo di riconoscibilità è il Volkswagen Type 2, anche noto come Hippie Wagon, a causa della sua popolarità nell’ambito del movimento controculturale statunitense degli anni 60. Prodotto per 63 anni, dal 1949 al 2013, ancora oggi possiede un attrattività tutta sua. Non solo in quanto mezzo di trasporto estremamente pratico, leggero, facile da riparare, dall’ottima trazione. No, è il suo fascino estetico ed emotivo a rendere il VW type 2 unico, diverso dal resto. Basta vederlo per strada, per scatenare un senso di serenità e nostalgia, anche in chi gli anni ’60 non li ha mai vissuti.  Basta entrarci dentro, per capire come mai ne sono stati venduti milioni di esemplari, e perché ancora oggi ci sono appassionati e fan club in tutto il mondo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*